Il trasporto sanitario urgente per il trapianto

home Chi siamo Iscrizione

Come sostenerci e 5 X mille

Contatti FAQ  
chiudi finestra
torna alla pagina delle domande più frequenti

  

 

AREA DI INTERVENTO E TIPOLOGIA DI TRASPORTO

 

Con l'ultima direttiva in materia di trasporto aereo di Stato della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 23 settembre 2011 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 289 del 13 dicembre 2011.

All'articolo 4 si è ribadito, regolarizzato e ridotto l'uso del trasporto aereo di Stato per ragioni sanitarie d'urgenza

1. Il trasporto aereo di Stato per ragioni sanitarie d'urgenza, nel rispetto dell'art. 32 della Costituzione, è disposto, limitatamente all'ambito nazionale, in favore di cittadini italiani gravemente ammalati o traumatizzati, nei casi di imminente pericolo di vita accertato dalla struttura sanitaria pubblica competente, quando sia stato verificato che non siano trasportabili con altri mezzi e non sussista, nel luogo ove si trovano, la possibilità di fornire adeguata assistenza.

2. La disposizione di cui al comma 1 trova applicazione anche in caso di interventi sanitari da eseguire entro limiti di tempo assolutamente determinati ed improrogabili, come nel caso di trapianti di organi, per il trasporto di materiale da trapianto o del personale sanitario che provvede al prelievo o all'impianto degli organi.

L'articolo 5 della direttiva prevede il "Trasporto aereo di Stato per ragioni umanitarie", al quale secondo noi, va indirizzata la richiesta per il trapianto in un ospedale estero. (vedi articolo tratto dal portale dell'aronautica militare )

1. Il trasporto aereo di Stato per ragioni umanitarie ha per destinatari esclusivamente i cittadini italiani, dimoranti nel territorio della Repubblica o all'estero, che versino in situazioni di grave pericolo connesse ad epidemie o altre gravi calamità, qualora non siano disponibili altre modalità di trasporto, pubblico o privato, idonee a soddisfare l'esigenza di trasferimento.

2. Il trasporto di cui al comma 1 è effettuato, di norma, in aree europee o comprese nel bacino del Mediterraneo, avuto riguardo alle caratteristiche tecniche degli aeromobili dedicati al servizio ed alla sostenibilità finanziaria dello stesso.

3. Resta salvo il trasporto disposto dalle autorità competenti con i mezzi dell'Aeronautica militare in occasione di gravissime emergenze umanitarie.

 (la direttiva )

 

RECAPITI PREFETTURE DELLA REGIONE LAZIO

 

NOTE IMPORTANTI

 

VOLO CON AEROMOBILE MILITARE

L’utilizzo dell’aeromobile  militare è subordinato:

v      alla disponibilità dello stesso (non impegnato per voli di altro tipo);

v      la richiesta con un largo anticipo (la preparazione del volo richiede normalmente tre ore);

v      qualora non sia possibile usufruire delle linee aeree civili o di altro mezzo di trasporto (es. treno ad alta velocità);

v      in caso di imminente pericolo di vita, trapianto d'organo.        

TRASFERIMENTI OSPEDALE – AEROPORTO

v      La struttura sanitaria richiedente dovrà provvedere al trasporto fino all’aeroporto di partenza ed assicurarsi che l’ospedale ricevente abbia predisposto il prelevamento del paziente all’aeroporto d’arrivo;

v      In caso di trapianto, il paziente che non sia ricoverato presso una struttura sanitaria, dovrà provvedere con i propri mezzi al raggiungimento dell’aeroporto di partenza e da quello di arrivo al luogo di cura;

v      la Prefettura può, se è il caso, predisporre un servizio di staffetta.

v      la Prefettura può, se è il caso, in casi eccezionali e documentabili autorizzare il volo fuori dei confini nazionali.

ASSISTENZA SANITARIA

La Prefettura  non dispone di personale sanitario, pertanto:

v      qualora il paziente necessiti di assistenza a bordo da parte di medici e/o infermieri, a questi dovrà provvedere la struttura sanitaria richiedente o l’interessato stesso se non ricoverato;

v      all’équipe medica che accompagna il paziente potrà essere richiesto di procedere in proprio al rientro in sede, laddove l’aereo militare debba essere impiegato per altre più gravi o sopraggiunte emergenze.

APPARECCHIATURE MEDICHE A BORDO

v      La struttura sanitaria richiedente dovrà fornire le apparecchiature che necessitano al trasporto del paziente, di piccole dimensioni ed autoalimentate.

v      L’elenco deve essere comunicato alla Prefettura che informerà l’Aeronautica, se trattasi di volo militare.

    fac-simile di richiesta alla prefettura

    contiene le informazioni che il medico richiedente deve fornire

    su carta intestata della struttura sanitaria richiedente

    e fac-simile della dichiarazione di esonero

 


 

PREFETTURE DELLA REGIONE LAZIO

 

PREFETTURA DI ROMA CENTRALINO 0667291 chiedere del funzionario di turno

FAX PER INVIO RICHIESTE TRASPORTO SANITARIO 0667294555

www.prefettura.it/roma

 

PREFETTURA DI FROSINONE CENTRALINO 07752181 chiedere del funzionario di turno

FAX PER INVIO RICHIESTE TRASPORTO SANITARIO 0775218466

www.prefettura.it/frosinone

 

PREFETTURA DI LATINA CENTRALINO 07736581 chiedere del funzionario di turno

FAX PER INVIO RICHIESTE TRASPORTO SANITARIO 0773658408

www.prefettura.it/latina

 

PREFETTURA DI RIETI CENTRALINO 07462991 chiedere del funzionario di turno

FAX PER INVIO RICHIESTE TRASPORTO SANITARIO 0746299666

www.prefettura.it/rieti

 

PREFETTURA DI VITERBO CENTRALINO 07613361 chiedere del funzionario di turno

FAX PER INVIO RICHIESTE TRASPORTO SANITARIO 0761336666

http://www.prefettura.it/viterbo

torna su

 


   Le ali della speranza, in missione con il 31° stormo dell'Aeronautica militare

   il nostro articolo di ringraziamento


chiudi finestra