Archivio News 2019

home Chi siamo Iscrizione

Come sostenerci e 5 X mille

Contatti  

vai all'archivio news

segui le notizie giornalmente sul profilo facebook dell'associazione

chiudi finestra

 

 

20 DICEMBRE 2019 PATTO DELLA SALUTE, ACCOLTO NOSTRO APPELLO CON ACCORDO IN CONFERENZA STATO REGIONI

Comunicato stampa Cittadinanzattiva Roma, 18/12/19

Patto per la salute, accolto nostro appello con l’accordo in Conferenza Stato-Regioni. Un traguardo importante per i diritti dei cittadini e per la salvaguardia del SSN.

“Esprimiamo soddisfazione perché le Regioni hanno accolto l’appello rivolto dalla nostra organizzazione insieme a decine di realtà del mondo civico (tra le quali il Forum Nazionale e l'Associazione Malati di Reni ndr), sottoscrivendo il Patto per la Salute e evitando così il rischio di vedere sfumare 3,5 miliardi di nuove risorse”. “Sono tre i punti fondamentali contenuti nel testo per garantire l’esigibilità dei diritti di salute dei cittadini e per salvaguardare i principi cardine del Servizio Sanitario Nazionale”. Questo il commento di Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

“Tra gli elementi importanti, la previsione di linee guida per migliorare la comunicazione, la trasparenza e il coinvolgimento dei cittadini in ambito sanitario. È stata infatti da noi più volte avanzata la necessità di ridare centralità alla partecipazione dei cittadini, anche attraverso la condivisione di una Matrice specifica per la messa a punto di processi partecipativi di qualità ed efficaci. In secondo luogo, il Patto punta a promuovere una maggiore omogeneità ed accessibilità dell’assistenza sanitaria e sociosanitaria a livello territoriale. Chiediamo che si avvii subito il lavoro sulla definizione di un modello di riferimento per i servizi territoriali perché è la sfida centrale del SSN su cui si gioca una concreta ed efficace lotta alle disuguaglianze in ambito sanitario. In terzo luogo, un significativo traguardo del nuovo Patto è previsto nel superamento di una logica ottusa e limitante dei tetti di spesa, a cominciare dalle risorse per il personale, per le quali è previsto un incremento della percentuale di spesa dal 5% al 10% nel triennio 2020-2022, con la possibilità di un graduale aumento sino al 15 per cento”.

“Sarà nostro impegno”, ha quindi concluso Gaudioso, “a partire da domani, verificare che il Patto venga poi effettivamente applicato”.

il testo PDF del documento.

 

 

18 DICEMBRE 2019 AIFA ISTITUZIONE NOTA 96 PER LA PRESCRIZIONE DEI FARMACI VITAMINA D 

 

VITAMINA D colecalciferolo, colecalciferolo/Sali di calcio, calcifediolo: AIFA istituisce la Nota AIFA 96

Nonostante siano trascorsi circa 3 mesi dall’istituzione della nota 96, si continuano a registrare problemi per la prescrivibilità a carico del SSN da parte di persone nefropatiche che utilizzano i farmaci, riportiamo un breve sunto dell’AIFA che spiega il perché della nota e nel link sottostante una pagina completa con allegati PDF con ogni spiegazione utile, sia per chi ne usufruisce che per i medici che la prescrivono. L’Agenzia Italiana del Farmaco, con determinazione n. 1533/2019, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Della Repubblica Italiana Serie generale n. 252 del 26 ottobre 2019, ha istituito la Nota 96 che regolamenta la prescrizione a carico del Sistema Sanitario Nazionale (SSN), nella popolazione adulta (età > 18 anni), dei medicinali con indicazione "prevenzione e trattamento della carenza di Vitamina D" (colecalciferolo, colecalciferolo/sali di calcio, calcifediolo).

L’AIFA ha specificato che l’istituzione della Nota 96 si colloca nell’ambito delle attività di rivalutazione dell’appropriatezza prescrittiva che hanno condotto la Commissione Tecnico-Scientifica dell’AIFA, sulla base delle evidenze scientifiche disponibili, a ritenere opportuno introdurre nuovi criteri regolatori per la prescrivibilità a carico del SSN, nella popolazione adulta, della vitamina D.

Nel Lazio la prescrizione della vitamina D può essere effettuata anche con PIANO TERAPEUTICO dai centri prescrittori, ovvero, dai Nefrologi ospedalieri. Abbiamo chiesto alla Regione Lazio dei chiarimenti con un quesito.

https://www.aifa.gov.it/Nota-96

 

 

28 NOVEMBRE 2019 REGIONE LAZIO: PUBBLICATO IL REGISTRO REGIONALE DIALISI E TRAPIANTO

Regione Lazio pubblicato il Registro Regionale Dialisi e Trapianto Lazio 2019 RRDTL, con i dati aggiornati al 31/12/2018

https://www.deplazio.net/images/stories/files/RRDTL/rapporto_rrdtl2019.pdf

 

17 NOVEMBRE 2019 MINISTERO DELLA SALUTE PUBBLICATO IL DECRETO DEL 20 AGOSTO REGOLAMENTO DEL SIT

 

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 266, supplemento ordinario, del 13 novembre 2019, il decreto del Ministero della Salute del 20 agosto 2019, n. 130. "Regolamento recante disciplina degli obiettivi, delle funzioni e della struttura del Sistema informativo trapianti (SIT) e del Registro nazionale dei donatori di cellule riproduttive a scopi di procreazione medicalmente assistita di tipo eterologo". Firmato dal ministro Giulia Grillo.

Ora tutti lo possiamo leggere e verificare quanto riportato in merito alla dichiarazione di volontà alla donazione degli organi, nei comunicati del Ministero della Salute di fine agosto.

2019 decreto 20 agosto n. 130.pdf

 

 

17 - 24 AGOSTO 2019 NEWCASTLE GIOCHI MONDIALI PER TRAPIANTATI

 

Newcastle dal 17 al 24 agosto giochi mondiali per trapiantati

ai giochi ha partecipato Arduino Giorgi nostro rappresentante con i colori di Forum Sport Italia

Tutto dal leggere dal link sottostante

http://www.malatidireni.it/2019_mondiali_newcastle.htm

 

 

28 LUGLIO 2019 REGIONE LAZIO: ISTITUZIONE DEL COORDINAMENTO REGIONALE DELLA RETE NEFROLOGICA OSPEDALE TERRITORIO

 

Regione Lazio Decreto del Commissario ad Acta 7 agosto 2019, n. U00352 Istituzione del Coordinamento Regionale della Rete Nefrologica Ospedale Territorio, ex lettera i, comma 5, art.1 DM 70/2015.

http://www.malatidireni.it/normelazio.htm

 

 

31 LUGLIO 2019 AIFA RISPONDE AL FORUM NAZIONALE SUL QUESITO DEI FARMACI PER LA CURA DELL'EPATITE C

 

AIFA risponde al quesito del Forum Nazionale, sul criterio 10 per il trattamento dell'epatite C delle persone in emodialisi sull'inserimento nella cura delle persone in dialisi peritoneale, con una lettera del direttore generale dottor Luca Li Bassi. Un chiarimento che ci e' stato chiesto da medici nefrologi impiegati ad eradicare l'epatite C dai centri dialisi.

http://www.malatidireni.it/filesito/testi/leggiacrobat/2019-07-AIFA-epatice-c.pdf

 

 

11 LUGLIO 2019 REGIONE LAZIO: RISPOSTA ALL'ASSOCIAZIONE SULL'INTERPRETAZIONE DELLA ASL DI FROSINONE ALLA DELIBERA 305/2019

 

REGIONE LAZIO REGISTRO UFFICIALE U.0538140

Risposta alla nota (dell'Associazione Malati di Reni) avente per oggetto: interpretazione da parte delle ASL della delibera di Giunta Regionale 305/2019 e interruzione dei contributi previsti dalla legge regionale 41/2002 sostenuti per le spese non sanitarie per effettuare un trapianto d organo. (Prot. regionale n. 516153 del 4/7/2019).

La nota e' riferita alla nostra segnalazione sull'interpretazione data della ASL di Frosinone, ovviamente e' valida per tutte le ASL della regione.

Nel link la lettera dell'Associazione con la nota di risposta.

http://www.malatidireni.it/filesito/testi/leggiacrobat/2019-nota-0538140-relativa%20alla%20DGR%20305.pdf

 

06 MAGGIO 2019 DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA 155

Regione Lazio Decreto Commissario ad Acta 155

Definizione, ai sensi dell'articolo 2, comma 3, del d.lgs. 04 agosto 2016, n. 171, dei criteri generali e delle procedure per la valutazione dell'attività e della performance dei Direttori Generali delle Aziende del Servizio Sanitario Regionale e assegnazione degli obiettivi per l'anno 2019.

Al punto 8 viene definito: Donazione di organi e tessuti: Obiettivo specifico 8.1 Ottimizzazione delle attività di identificazione dei potenziali donatori d?organo. Aumento del numero delle segnalazioni di potenziali donatori.

http://www.malatidireni.it/filesito/testi/leggiacrobat/2019_decreto_commissario_155.pdf

 

 

27 MARZO 2019 REGIONE LAZIO: DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA 118

 

Regione Lazio Decreto del Commissario ad Acta 118

Recepimento "Accordo, ai sensi dell'articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sul documento recante "Protocollo per la valutazione di idoneità del donatore di organi solidi".

http://www.malatidireni.it/filesito/testi/leggiacrobat/2019_decreto_commissario_118.pdf

 

 

27 MARZO 2019 ATTIVATO IL NUOVO CENTRO DIALISI DELL'OSPEDALE REGINA APOSTOLORUM AD ALBANO LAZIALE

 

Ha iniziato l’attività il 25 marzo scorso il nuovo Centro Dialisi dell’Ospedale Regina Apostolorum di Albano Laziale, diretto dal professor Angelo Emanuele Catucci.

Il Centro dispone di 9 postazioni più una contumaciale, più altre 10 autorizzate (per un totale di 20 postazioni) ed è il naturale completamento dell’attività di nefrologia attivata dal 1990, con degenza nefrologica e ambulatorio accreditato per la terapia conservativa.

Il centro è dotato delle più moderne e accurate tecnologie, in teledialisi, e dei migliori comfort di sala (TV color a bordo con attacco cuffie personale, Free WiFi, servizi alberghieri di pregio, ecc). Il Centro si inserisce nel solco dell’ultratrentennale tradizione Nefrologica dell’Ospedale, dove sono in follow-up conservativo oltre 3.000 Pazienti, nella degenza dedicata si praticano biopsie renali ed evacuazioni percutanee delle cisti renali semplici e si dimettono oltre 200 Pazienti l’anno affetti da Insufficienza Renale Cronica ristabilizzata.

Lo Staff Infermieristico è stato integrato con Professionisti di grande esperienza provenienti da Centri Dialisi d’eccellenza, mentre sono strutturati quattro Specialisti Nefrologi guidati dal Prof. Angelo Emauele Catucci. Il Centro si trova all’interno dell’Ospedale in via San Francesco, 50 – Albano Laziale. Per qualsiasi informazione scrivere una mail a:

centrodialisi@reginaapostolorum.it lasciando un recapito: si verrà tempestivamente ricontattati per incontrare al meglio ogni esigenza. Medici Nefrologi 0693298836; Caposala 0693298835.

Con l’apertura di questo centro dialisi nella ASL Roma 6 viene coperto per intero in fabbisogno di posti dialisi necessario nella ASL.

 

 

12 MARZO 2019 REGIONE LAZIO: DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA 100

 

Recepimento dell'Intesa (Rep. Atti n. 16/CSR del 24 gennaio 2018), recante "Accordo, ai sensi dell'articolo 4, comma 1, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sul documento recante "Requisiti minimi strutturali, tecnologici e organizzativi delle strutture sanitarie per lo svolgimento delle attività di trapianto di organi solidi da donatore cadavere. Criteri e procedure per l'autorizzazione e accreditamento delle strutture sanitarie, singole o afferenti ad un programma regionale di trapianto comprese le attività di trapianto pediatrico. Volumi minimi di attività e standard di qualità delle strutture autorizzate"

http://www.malatidireni.it/filesito/testi/leggiacrobat/2019_DCA_U00100.pdf

 

 

09 GENNAIO 2019 ATTIVATO IL NUOVO CENTRO DIALISI AMBULATORIALE MIRA NEPHRO AD ARDEA

 

Attivato dal 9 gennaio ad Ardea, (ASL RM 6), il nuovo ambulatorio di nefrologia e dialisi Mira Nephro. Il centro con 9 posti dialisi accreditati di cui 1 contumaciale è diretto dalla dottoressa Livia Nazzaro medico nefrologo già responsabile di centri dialisi, coadiuvata dallo staff Dottor Carmine Stano, la Capo sala Danila Pellorca, i primi infermieri Cecilia e Riccardo che oltre a seguire la terapia, si occupano delle problematiche della lista di attesa, degli accessi vascolari e quanto altro occorre. Oltre ai rapporti con il Centro di riferimento di nefrologia ospedaliero di Anzio della ASL RM 6 è collegato con altre strutture accreditate per ogni possibile esigenza del malato. Il centro va a completare il fabbisogno del territorio per i residenti e i vacanzieri del litorale. Realizzato a misura della persona che lo utilizza e ci lavora, facile da raggiungere, ampio parcheggio, Tv sul letto, Wifi, tavoli servitori.

Il centro è stato seguito dall’associazione fin dall’inizio ed è un esempio di come si possa realizzare un centro dialisi partendo dai malati stessi. Per chi vuole saperne di più 069145915, 069145775, 3928655204 via Laurentina, 136 (presso il bivio di Caronti).

 

 

 

04 GENNAIO 2019 REGIONE LAZIO: RIVALUTAZIONE CONTRIBUTI DIALISI DOMICILIARE

Regione Lazio rivalutazione contributi dialisi domiciliare 2018 

 

Ricordiamo che ai contributi erogati dalle ASL, va aggiunto il Bonus Energia previsto per il disagio fisico previsto dalla normativa nazionale leggi tutto sulla pagina del sito

Solo per l'emodialisi domiciliare il bonus acqua previsto dall'ACEA leggi tutto sulla pagina del sito

 

vai all'archivio news


 

chiudi finestra