"Una scelta in comune"

i comuni virtuosi della regione Lazio


home Chi siamo Iscrizione

Come sostenerci e 5 X mille

Contatti  

ultimo aggiornamento 06/08/2017

chiudi finestra
 

argomento correlato: le iniziative dei comuni del Lazio per la sensibilizzazione alla donazione

 
L'associazione segue l'evolversi della normativa nei comuni della Regione Lazio, ed è impegnata per sollecitarne l'applicazione con iniziative mirate verso i comuni della regione, chi conosce i propri amministratori o è un amministratore ci contatti.
 

Quando il cittadino maggiorenne andrà all'anagrafe per richiedere/rinnovare la carta d'identità gli verrà anche proposto di voler dichiarare il 'si'' o il 'no' o "di non voler dichiarare" la volontà alla donazione degli organi; se il cittadino risponde l'assenso o il dissenso verrà  trasmesso dall'impiegato dell'anagrafe, tramite un particolare software, al Sistema Informativo Trapianti (SIT), che può contenere fino a 60 milioni di dichiarazioni, quindi non c'è l'obbligo di rispondere. La dichiarazione, può altresì essere trascritta nella carta di identità cartacea come prevede la legge 25/2010. Con la CIE Carta di Identità Elettronica tale possibilità decade. Così, dinanzi ad un accertamento di morte cerebrale, dovunque ciò si verifichi sul territorio nazionale, il Centro regionale trapianti interessato può immediatamente consultare il SIT e appurare se quella persona si era espressa favorevolmente o meno alla donazione degli organi, se non c'e' una volontà espressa la decisione spetta ai familiari.

La volontà alla donazione degli organi, espressa all'anagrafe, può sempre essere modificata presso uno sportello della ASL di residenza, o con un atto olografo che riporta la data successiva alla carta di identità.

25 maggio 2017

GARANTE PRIVACY Sì al sistema informativo dei trapianti. Via libera al regolamento Sit con le indicazioni dell'Autorità

24 giugno 2016

Nota del Centro Nazionale Trapianti del 24/06/2016 Introduzione della carta d’identità elettronica (CIE) e dichiarazione di volontà in materia di donazione di organi e tessuti

23 dicembre 2015

Decreto Ministero dell’Interno Modalità tecniche di emissione della Carta d’identità elettronica

29 luglio 2015

circolare interministeriale 2128 dei ministeri della Salute (Direzione Generale della Prevenzione sanitaria) e dell’Interno (Direzione Centrale per i Servizi Demografici) dove vengono emanate le Linee guida per i comuni per accedere al SIT

04 giugno 2015

GARANTE PRIVACY Donazione di organi: sì a dichiarazione volontà sulla carta di identità. documento del 4 giugno scorso n. 4070710, il Garante Privacy ha espresso parere positivo allo schema di Linee guida che disciplina la facoltà di inserire sulla carta di identità il consenso o il diniego alla donazione di organi o di tessuti in caso di morte.

29 dicembre 2014

la lettera inviata il 23 dicembre dall’Anci nazionale ai Sindaci affinché i Comuni attivino le procedure (serve una delibera di Giunta) perché i cittadini possano esprimere la propria volontà relativa alla donazione degli organi al momento del rilascio/rinnovo della carta d’identità, nonché ad avviare attività di comunicazione verso i cittadini stessi perché possano esprimere la propria volontà in modo consapevole.

REGIONE LAZIO

02 dicembre 2015

Interrogazione al Presidente del Consiglio regionale del Lazio, da parte dei consiglieri regionali Gianluca Perelli ed altri dove si evidenzia la necessità di sostenere economicamente i comuni nell'adeguamento dei programmi operativi

17 luglio 2015

Lettera del Presidente ANCI Lazio al Presidente della Giunta regionale del Lazio, dove si evidenzia la necessità di sostenere economicamente i comuni nell'adeguamento dei programmi operativi

12 dicembre 2014

Regione Lazio convocazione dei Sindaci presso l'Assessorato Politiche Sociali

 

 

AVVERTENZA DELL'ASSOCIAZIONE PER I SINDACI:

nonostante quanto riportato nei documenti sottostanti, l'attivazione del progetto ha dei costi che i comuni devono sostenere che sono legati all'adeguamento del server dell'anagrafe per il collegamento telematico con il SIT, tali costi sono legati alla società che gestisce il server e il contratto in essere e vanno preventivati.

 

Per tutti i Comuni interessati ad avviare la procedura, sono disponibili, nel link riportato, i seguenti materiali informativi (in formato pdf):

http://www.trapianti.salute.gov.it/cnt/cntDettaglioMenu.jsp?id=222&area=cnt-generale&menu=menuPrincipale&sotmenu=donazione&label=mpd

Una Scelta in Comune - Linee-guida operative per l'attivazione del servizio

Esempio di testo per la Delibera di Giunta

Modulo per la dichiarazione

Informazioni da restituire al CNT

Sistema Informativo Trapianti - Sistema Informativo Ufficio Anagrafe: il processo

I passi da compiere: sintesi del flusso

Guida alla formazione degli operatori dell'Anagrafe: guida ai contenuti

Guida alla formazione degli operatori dell'Anagrafe: una breve presentazione per guidare i docenti nell'utilizzo del materiale didattico

Linee-guida per le attività di comunicazione e informazione destinate ai cittadini

 

 

 LE ADESIONI DEI COMUNI DEL LAZIO GLI ATTI UFFICIALI

note:

1) L'elenco e le copie degli atti sono riferiti alle informazioni in nostro possesso

2) L'elenco dei comuni ATTIVATI è tratto dal sito ufficiale del Sistema Informativo Trapianti Lazio, dove sono riportate le dichiarazioni di volontà registrate nella regione. (nel link)

 

Sistema Informativo Trapianti Lazio

 

comuni del Lazio 378, adesioni 155, attivati 47, di cui 1 solo con CIE

 

Provincia di Frosinone 91 comuni, adesioni 41, attivati 9

     

Patrica delibera di Giunta comunale 68 del 21/07/2017

 

Ceccano delibera di Giunta comunale 108 del 09/05/2017

 

Filettino delibera del Sindaco 24 del 29/04/2017

 

Colfelice delibera di Consiglio comunale 16 del 25/11/2016

 

Trevi nel Lazio delibera di Giunta comunale 128 del 14/11/2016

 

Pontecorvo delibera di Giunta comunale 146 del 16/10/2016

ATTIVATO

Villa Santa Lucia delibera di Giunta comunale 82 del 12/08/2016

 

Anagni delibera di Giunta comunale  173 del 09/06/2016

ATTIVATO

Frosinone delibera di Giunta comunale 214 del 18/05/2016

 

Picinisco delibera di Giunta comunale 4 del 26/02/2016

 

Boville Ernica delibera di Giunta comunale 21 del 21/01/2016

 

Sant'Elia Fiumerapido delibera di Giunta comunale 7 del 13/01/2016

 

Trivigliano delibera di Giunta comunale 52 del 11/11/2015

 

Morolo delibera di Giunta comunale 126 del 10/11/2015

 

Ripi delibera di Giunta comunali 90 del 28/10/2015

ufficializzato l'attivazione, ma non risulta dal sito del SIT

Supino delibera di Giunta comunale 82 del 26/10/2015

 

Torre Cajetani delibera di Giunta comunale 16 del 16/10/2015

 

Fontana Liri delibera di Consiglio comunale 41 del 30/09/2015

ATTIVATO

Giuliano di Roma delibera di Consiglio comunale 29 del 29/07/2015

 

Cassino delibera di Giunta comunale 133 del 28/05/2015

 

Alatri delibera di Giunta comunale 61 del 21/05/2015

 

San Giorgio a Liri delibera di Consiglio comunale 7 del 20/05/2015

 

Acuto delibera di Giunta comunale 22 del 17/03/2015

 

Sant'Ambrogio sul Garigliano delibera di Consiglio comunale 1 del 10/03/2015

 

San Vittore del Lazio delibera di Giunta comunale 10 del 11/02/2015

 

Ferentino delibera di Giunta comunale 10 del 30/01/2015

ATTIVATO

Paliano delibera di Giunta comunale 14 del 29/01/2015

ATTIVATO

Fumone delibera di Giunta Comunale 14 del 24/01/2015

ATTIVATO

Aquino delibera di Consiglio comunale 37 del 30/12/2014

ATTIVATO

Arce delibera di Giunta comunale 174 del 12/12/2014

ATTIVATO

Pescosolido delibera di Giunta comunale 91 del 21/11/2014

 

Coreno Ausonio delibera di Giunta comunale 188 del 18/11/2014

ufficializzato l'attivazione, ma non risulta dal sito SIT

Arpino delibera di Giunta Comunale 185 del 29/10/2014

 

Sora delibera di Giunta comunale 313 del 24/10/2014

 

Fiuggi delibera di Giunta comunale 253 del 23/10/2014

ATTIVATO

Ceprano delibera di Giunta Comunale 154 del 23/10/2014

 

Isola del Liri delibera di Giunta Comunale 108 del 20/10/2014

 

Sant'Apollinare delibera di Consiglio comunale 22 del 14/10/2014

 

San Giovanni Incarico delibera di Giunta comunale 97 del 30/09/2014

 

Esperia delibera di Consiglio Comunale 20 del 23/09/2014

 

Posta Fibreno delibera di Giunta Comunale 107 del 06/08/2014

 

 

Provincia di Latina 33 comuni, adesioni 20, attivati 6

 

 

 

Spigno Saturnia delibera di Giunta comunale 43 del 30/05/2017

 

Bassiano delibera di Giunta comunale 40 del 13/03/2017

 

Minturno delibera di Giunta comunale 126 del 18/11/2016

 

Ventotene delibera di Giunta comunale 138 del 23/11/2015

 

Sermoneta delibera di Giunta comunale 120 del 02/11/2015

 

Cisterna di Latina delibera di Giunta comunale 186 del 28/09/2015

ATTIVATO

Sabaudia delibera di Giunta comunale 54 del 15/06/2015

 

Maenza delibera di Giunta comunale 36 del 01/06/2015

ATTIVATO

Campodimele delibera di Giunta comunale 25 del 22/05/2015

 

Pontinia delibera di Giunta comunale 70 del 07/05/2015

 

Formia delibera di Giunta comunale 81 del 24/04/2015

 

Castelforte delibera di Giunta comunale 57 del 24/04/2015

ATTIVATO

Gaeta delibera di Giunta comunale 80 del 19/03/2015

 

Cori preventivo di spesa protocollo 1129 del 05/03/2015

rinviato a data da destinarsi

Santi Cosma e Damiano delibera di Giunta comunale 1 del 09/01/2015

ATTIVATO

Monte San Biagio delibera di Giunta comunale 225 del 29/12/2014

 

Lenola delibera di Giunta comunale 151 del 04/12/2014

 

Fondi delibera di Giunta Comunale 465 del 27/11/2014

 

Latina delibera di Giunta Comunale 435 del 07/08/2014

 

Terracina delibera di Consiglio Comunale 75 del 04/08/2014

ATTIVATO

Aprilia delibera di Giunta Comunale 221 del 22/07/2014

ATTIVATO

 

Provincia di Rieti 73 comuni, adesioni 10, attivati 5 di cui 1 solo con CIE

     

Poggio Moiano           contestualmente alla attivazione della CIE

 

ATTIVATO

Frasso Sabino delibera di Giunta comunale 35 del 15/06/2017

 

Fiamignano delibera di Giunta comunale 1 del 31/01/2017

 

Fara in Sabina delibera di Giunta comunale 153 del 05/09/2016

ATTIVATO

Borbona delibera di Giunta comunale 38 del 05/05/2016

ATTIVATO

Antrodoco delibera di Giunta comunale 16 del 24/02/2016

 

Roccantica determina dirigenziale 3 del 27/01/2016

acquisto beni e servizi

Cittaducale delibera di Giunta comunale 102 del 05/11/2015

 

Magliano Sabina delibera di Giunta comunale 74 del 09/09/2015

 

Petrella Salto delibera di Giunta comunale 32 del 06/06/2015

ATTIVATO

Casperia delibera Giunta comunale 121 del 25/11/2013

 

Rieti delibera Giunta Comunale 213 del 30/09/2013

ATTIVATO

 

Provincia di Roma 121 comuni, adesioni 59, attivati 22

Roma Capitale Delibera dell’assemblea capitolina 19 del 08/11/2010

ATTIVATO

Roma Capitale I Municipio risoluzione 7 del 20/03/2014

adesione a supporto

Roma Capitale III Municipio mozione 30 del 9/07/2014

adesione a supporto

Roma Capitale XI Municipio mozione 47 del 30/10/2014

adesione a supporto

Roma Capitale X Municipio risoluzione 57 del 16/11/2014

adesione a supporto

     

Pomezia (ASL RM 6) delibera di Giunta comunale 135 del 29/06/2017

ATTIVATO

Marino (ASL RM 6) delibera di Giunta comunale 78 del 03/05/2017

ATTIVATO

Fiano Romano (ASL RM 4) delibera di Giunta comunale 63 del 02/05/2017

 

Monterotondo (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 79 del 18/04/2017

 

Fiumicino (ASL RM 3) delibera Giunta comunale 20 del 28/02/2017

 

Nemi (ASL RM 6) delibera di Giunta comunale 145 del 14/11/2016

 

Ciciliano (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 59 del 03/11/2016

 

Rocca Canterano (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 66 del 22/10/2016

 

Palombara Sabina (ASL RM 5) delibera Giunta comunale 111 del 18/10/2016

 

Zagarolo (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 128 del 13/10/2016

ATTIVATO

Roviano (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 62 del 14/09/2016

 

Arcinazzo Romano (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 55 del 31/06/2016

 

Colleferro (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 63 del 22/06/2016

 

Gavignano (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 31 del 24/05/2016

 

Castel S. Pietro Romano (ASL RM 5) delibera Giunta comunale 34 24/05/2016

 

Affile (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 41 del 14/05/2016

 

Subiaco (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 50 del 13/04/2016

 

Capena (ASL RM 4) delibera di Consiglio comunale 18 del 12/04/2016

 

Lanuvio (ASL RM 6) delibera di Giunta comunale 26 del 18/02/2016

 

Rocca Priora (ASL RM 6) delibera di Giunta comunale 121 del 22/12/2015

 

Artena (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 231 del 17/12/2015

ATTIVATO

Anzio (ASL RM 6) mozione in Consiglio comunale del 16/12/2015

discussa e rinviata a data da destinarsi

Ciampino (ASL RM 6) delibera di Giunta comunale 197 del 15/12/2015

ATTIVATO

Lariano (ASL RM 6) delibera di Giunta comunale 132 del 26/11/2015

ATTIVATO

Montelanico (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 68 del 24/11/2015

ATTIVATO

Segni (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 137 del 29/10/2015

 

Labico (ASL RM 5) delibera Giunta comunale 56 del 16/10/2015

ufficializzato l'attivazione, ma non risulta dal sito SIT

Carpineto Romano (ASL RM 5) delibera Giunta comunale 117 del 09/10/2015

 

Casape (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 30 del 25/09/2015

 

S. Gregorio da Sassola (ASL RM 5) delibera Giunta comunale 12 di 22/09/2015

 

Frascati (ASL RM 6) delibera di Consiglio comunale 96 del 15/09/2015

ATTIVATO

Monte Porzio Catone (ASL RM 6) delibera Giunta comunale 102 di 31/08/2015

ATTIVATO

Santa Marinella (ASL RM 4) delibera di Giunta comunale 148 del 26/08/2015

ATTIVATO

Colonna (ASL RM 6) mozione di Consiglio comunale 36 del 07/07/2015

 

Cave (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 72 del 18/06/2015

 

Gorga (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 21 del 12/06/2015

ATTIVATO

Grottaferrata (ASL RM 6) delibera di Giunta comunale 80 del 28/05/2015

ATTIVATO

Moricone (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 38 del 20/05/2015

ATTIVATO

Palestrina (ASL RM 5) delibera di Consiglio comunale 38 del 29/04/2015

 

Cerveteri (ASL RM 4) delibera di Giunta comunale 32 del 24/03/2015

 

 Canterano (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 7 del 23/03/2015

 

Rignano Flaminio (ASL RM 4) delibera di Giunta comunale 35 del 20/03/2015

 

Valmontone (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 51 del 27/02/2015

 

Genazzano (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 20 del 26/02/2015

ATTIVATO

Genzano di Roma (ASL RM 6) delibera di Giunta comunale 46 del 19/02/2015

ufficializzato l'attivazione, ma non risulta dal sito SIT

Morlupo (ASL RM 4) delibera di Giunta comunale 15 del 12/02/2015

 

Tivoli (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 25 del 06/02/2015

ATTIVATO

Capranica Prenestina (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 6 di 04/02/2015

 

Nettuno (ASL RM 6) delibera di Giunta comunale 16 del 30/01/2015

ATTIVATO

Mentana (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 4 del 15/01/2015

ATTIVATO

Arsoli (ASL RM 5) delibera di Giunta comunale 3 del 14/01/2015

 

Monte Compatri (ASL RM 6) delibera di Giunta comunale 165 del 31/12/2014

ATTIVATO

Velletri (ASL RM 6) delibera di Giunta comunale 258 del 22/12/2014

ATTIVATO

Guidonia Montecelio (ASL RM 5) delibera Giunta comunale 165 del 15/12/2014

 

Anguillara Sabazia (ASL RM 4) delibera di Giunta comunale 121 del 3/11/2014

ATTIVATO

Fonte Nuova (ASL RM 5) delibera di Consiglio comunale 54 del 21/10/2014

 

San Polo dei Cavalieri (ASL RM 5) mozione in Consiglio comunale 14/10/2014

discussa e respinta

Manziana (ASL RM 4) delibera di Giunta comunale 267 del 10/10/2014

 

Bracciano (ASL RM 4) delibera di Giunta Comunale 406 del 09/10/2014

 

Distretto socio-sanitario (ASL RM 5) distretto 6: Delibera dell'Assemblea di Coordinamento dell'accordo di programma 5 del 05/05/2014 . Impegna i Comuni di: Artena, Carpineto Romano, Colleferro, Gavignano, Gorga, Labico, Montelanico, Segni, Valmontone (comuni attivati)

atto di impegno

Albano Laziale (ASL RM 6) delibera di Giunta Comunale 236 del 17/12/2012

convenzione con ASL RM H

Civitavecchia (ASL RM 4) delibera di Consiglio comunale 69 del 22/12/2011

ATTIVATO

 

Provincia di Viterbo 60 comuni, adesioni 25, attivati 5

     

Vejano delibera di Giunta comunale 52 del 05/07/2017

 

Canino delibera di Giunta comunale 15 del 01/02/2017

 

Soriano nel Cimino delibera di Giunta comunale 8 del 23/01/2017

ufficializzato l'attivazione, ma non risulta dal sito SIT

Villa San Giovanni in Tuscia delibera Giunta comunale 5 del 20/01/2017

 

Vetralla lettera all'Associazione Malati di Reni del 04/01/2017

rinvio all'attuazione CIE

Blera delibera di Giunta comunale 10 del 15/02/2016

ATTIVATO

Montefiascone delibera di Consiglio comunale 9 del 29/01/2016

 

Capodimonte delibera di Giunta comunale 88 del 31/08/2015

ufficializzato l'attivazione, ma non risulta dal sito SIT

Gradoli delibera di Giunta comunale 72 del 13/07/2015

 

Grotte di Castro delibera di Giunta comunale 54 del 10/07/2015

 

San Lorenzo Nuovo delibera di Giunta comunale 61 del 22/06/2015

 

Monterosi delibera di Consiglio comunale 19 del 29/04/2015

 

Caprarola delibera di Giunta comunale 31 del 13/03/2015

 

Celleno delibera di Giunta comunale 18 del 25/02/2015

 

Vallerano delibera di Giunta comunale 16 del 17/02/2015

 

Canepina delibera di Giunta comunale 23 del 16/02/2015

 

Montalto di Castro delibera di Giunta comunale 31 del 11/02/2015

ATTIVATO

Bolsena delibera di Giunta comunale 2 del 09/01/2015

 

Ischia di Castro delibera di Giunta comunale 2 del 08/01/2015

 

Capranica delibera di Giunta comunale 191 del 19/11/2014

 

Corchiano delibera di Giunta comunale 102 del 13/11/2014

 

Civita Castellana delibera di Giunta comunale 290 del 10/11/2014

ATTIVATO

Sutri delibera di Giunta comunale 85 del 06/11/2014

ATTIVATO

Fabrica di Roma delibera di Giunta comunale 133 del 24/10/2014

 

Ronciglione delibera di Giunta Comunale 146 del 22/08/2014

ufficializzato l'attivazione, ma non risulta dal sito SIT

Viterbo delibera del Consiglio comunale 92 del 08/07/2014

ATTIVATO

Acquapendente delibera di Giunta comunale 216 del 23/12/2009

Istituzione registro testamenti biologici e delle disposizioni di fine vita

 

La possibilità che la dichiarazione di volontà alla donazione degli organi possa essere espressa in Comune nasce dal:

Decreto Ministero della Salute 11 marzo 2008 "Integrazione del decreto 8 aprile 2000 sulla ricezione delle dichiarazioni di volontà dei cittadini circa la donazione di organi a scopo di trapianto" (Pubblicata in Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.80 del 4 Aprile 2008)

Art. 1.

Dopo l'art. 2, comma 2, del decreto ministeriale 8 aprile 2000, citato nelle premesse, e' inserito il seguente comma: «2-bis. Le attività di ricezione e trasmissione delle dichiarazioni di volontà di cui ai precedenti commi 1 e 2 possono essere svolte anche dai comuni, singoli od associati, previa convenzione con l'azienda unità sanitaria locale territorialmente competente, con cui sono individuate le modalità organizzative ed i criteri di ripartizione della spesa connessi alle menzionate attività, e dai Centri di riferimento regionali per i trapianti, di cui all'art. 10 della legge 1° aprile 1999, n. 91. La conservazione e la trasmissione delle dichiarazioni di volontà può avvenire tramite l'utilizzo di supporti informatici.».

---------------

Le 2 leggi del 2010 e del 2013 applicate contemporaneamente, quando ci si reca al comune per il rilascio o il rinnovo della Carta di identità, consentono con una sola dichiarazione di:

2) trasmettere la dichiarazione di volontà al SIT (Sistema Informativo Trapianti);

2) scrivere la propria volontà sulla Carta di identità (su richiesta dell'interessato);

3) in futuro, trascrivere la dichiarazione sul fascicolo elettronico, che è in fase di realizzazione e si prevede avranno tutti i cittadini italiani in pochi anni. Si è in attesa del decreto attuativo.

Legge 26 febbraio 2010, n. 25

"Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2009, n. 194, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative».

(pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 48 del 27 febbraio 2010 - S. O. n. 39)

Art. 8-bis.

All'articolo 3 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, e successive modificazioni, dopo il secondo comma e' inserito il seguente: «La carta d'identita' puo' altresi' contenere l'indicazione del consenso ovvero del diniego della persona cui si riferisce a donare i propri organi in caso di morte».

 

Legge 9 agosto 2013, n. 98

"Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, recante disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia."

(Pubblicata in Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.194 del 20-8-2013 - S. O. n. 63)

Art. 43

(disposizioni in materia di trapianti)

1.    Al terzo comma dell’articolo 3 del Regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, e successive modificazioni, è aggiunto, in fine, il seguente periodo: “I comuni, trasmettono i dati relativi al consenso o al diniego alla donazione degli organi al Sistema informativo trapianti, di cui all’articolo 7, comma 2 della legge 1 aprile 1999, n. 91”.

«l-bis. Il consenso o il diniego alla donazione degli organi confluisce nel fascicolo sanitario elettronico di cui all'articolo 12 del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, e successive modificazioni».

2.    Agli adempimenti di cui al comma 1, si provvede senza nuovi e maggiori oneri per la finanza pubblica, con le risorse umane e strumentali disponibili a legislazione vigente.

 

Spiega il direttore del Centro Nazionale Trapianti (Cnt) Dr. Alessandro Nanni Costa all'ANSA "Ci si aspetta dai 2 ai 4 milioni di dichiarazioni favorevoli alla donazione degli organi ogni anno. Il progetto che coinvolge le anagrafi, è stato testato in tre città pilota: Cesena, Terni e Perugia dove ha espresso la propria dichiarazione circa il 30% dei cittadini che hanno rinnovato la carta d'identità, e di questi, il 95% ha detto sì alla donazione. L'obiettivo è "la messa a regime del nuovo sistema su tutto il territorio nazionale in un paio d'anni. E' un meccanismo innovativo che toccherà e coinvolgerà tutti gli italiani''.

19 giugno 2014 Roma Ignazio Marino presenta il progetto

"Una scelta in Comune"

“DONATORE DI ORGANI E TESSUTI”, è questa la dicitura sulle carte d’identità. Il Sindaco Ignazio Marino ha presentato il progetto "Una scelta in Comune", che in questa prima fase sperimentale riguarderà il Primo Municipio del Centro Storico e, nelle intenzioni, dal prossimo autunno sarà esteso a tutti i Municipi. I cittadini romani potranno depositare le proprie dichiarazioni di volontà in materia di donazione degli organi e tessuti (il Si o il No, ma si può anche non dichiarare) presso gli uffici anagrafici al momento del rilascio o rinnovo della carta d’identità, compilando e firmando un modulo. La presentazione è avvenuta il 19 giugno dal sindaco Ignazio Marino che si è recato agli uffici di Via Petroselli per il rilascio della sua carta d’identità e per depositare la propria volontà di donare. “Roma è la prima città metropolitana italiana che adotta la legge che ho fortemente voluto quando ero senatore della Repubblica, nel 2010 (la n. 25) che permette di scrivere sulla carta d'identità se uno è favorevole o contrario alla donazione degli organi” – ha commentato il primo cittadino.

Inoltre l’art. 43 della legge 98 del 2013 prevede la trasmissione, da parte del comune, della dichiarazione al SIT (Sistema Informativo Trapianti), e quando sarà attuato la trascrizione sul Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE).

Roma Capitale già con la delibera dell’assemblea capitolina 19 del 8 novembre 2010 in allegato PDF, previde la scritta chiara sulla carta di identità. Alla presentazione era presente il Coordinatore Nazionale dei Trapianti il Dr. Alessandro Nanni Costa. Una bella iniziativa che con la spinta di Roma verso tutti i comuni italiani porterà all’applicazione della legge su tutto il territorio nazionale.

(il depliant del I Municipio )


14 luglio 2014 Il presidente Zingaretti: ho scritto a sindaci per donatore su carta identità. Presidente Regione Lazio: "Insistere sulla cultura del dono"

Roma, 14 luglio 2014. "Ora dobbiamo insistere sulla cultura del dono che nel primo semestre del 2014 ha raggiunto finalmente la media nazionale di donazione ma dobbiamo andare oltre. Come ha fatto Roma Capitale dando il buon esempio, ho scritto a tutti i sindaci del Lazio per chieder loro di valutare che quando si concede la carta d'identità, venga fatta anche la domanda se si vuol essere donatore. E' una rivoluzione culturale che permetterebbe di aumentare di non poco la quantità di donatori". Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, a margine di una conferenza stampa dedicata alla rete di trapianti 'Lazio Transplant'.

Alla dichiarazione e al successivo incontro con i comuni non ha fatto seguito, fino ad oggi nessun atto consequenziale nonostante la lettera dell'ANCI Lazio e l'interrogazione in Consiglio regionale.

 

 
chiudi finestra