Archivio News 2021

home Chi siamo Iscrizione

Come sostenerci e 5 X mille

Contatti  

vai all'archivio news

segui le notizie giornalmente sul profilo facebook dell'associazione

chiudi finestra

 

 

DAL 24 FEBBRAIO 2020 AD OGGI CORONAVIRUS

"ognuno di noi ha la responsabilità di contenere la situazione"

leggi le normative nazionali e ragionali del Lazio, sul lavoro che ci riguardano da vicino

CLICCA QUI

 

 

 

31 MARZO REGIONE LAZIO COVID VACCINAZIONE DEL CONVIVENTE CAREGIVER

E' stata pubblicata sul sito della Regione una pagina FAC sulle vaccinazioni degli estremamente vulnerabili e familiare, si ripristina la circolare regionale n. Nota U0229387 del 13 marzo, per la vaccinazione del familiare.

Per quanto ci riguarda per le persone in dialisi o trapiantate d’organo con i codici di esenzione:

050 in attesa di trapianto,

052 trapiantato,

C02 indennità di accompagnamento

Occorre chiamare il Call Center 06164161841 muniti delle 2 tessere sanitarie.

 

 

29 MARZO CON GLI AUGURI DI BUONA PASQUA L’ASSOCIAZIONE MALATI DI RENI REGALA I PULSOSSIMETRI AI CENTRI DIALISI DEL LAZIO

Con gli auguri di Buona Pasqua l’associazione Malati di Reni regala a tutti i centri dialisi del Lazio pubblici a territoriali accreditati i pulsossimetri da utilizzare nel centro con le persone in cura.

Il pulsossimetro consente di verificare il livello di saturazione dell’ossigeno nel sangue, l’eventuale stato di ipossia, l’intensità delle pulsazioni e parallelamente la frequenza cardiaca. La misurazione di questo parametro è un metodo non invasivo e indolore. E’ utile a valutare l'andamento della malattia Covid-19. Serve infatti a misurare l’ossigenazione del sangue ed è utile per sapere se i polmoni riescono ad assumerne in quantità sufficiente dall’aria che si respira.

CAMPAGNA REALIZZATA CON I FONDI DEL 5 X MILLE C.F. 97114010586.

 

24 MARZO MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 12 MARZO 2021

Approvazione del Piano strategico nazionale dei vaccini per la prevenzione delle infezioni da SARS-CoV-2 costituito dal documento recante «Elementi di preparazione della strategia vaccinale», di cui al decreto 2 gennaio 2021 nonché dal documento recante «Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID- 19» del 10 marzo 2021. Pubblicato in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Il decreto è composto da due parti: da un lato si recepisce il piano strategico del 12 dicembre 2020, sul quale il Parlamento aveva approvato le relative risoluzioni, e che era stato successivamente adottato con il decreto del Ministero della Salute del 2 gennaio 2021; mentre dall'altro contiene il documento con le raccomandazioni ad interim sui gruppi target da vaccinare in via prioritaria del 10 marzo 2021 sul quale era già stata resa un'informativa in sede di Conferenza unificata Stato Regioni.

 

Il piano vaccini del 10 marzo 2021

 

il piano vaccini del 12 dicembre 2020

 

 

24 MARZO REGIONE LAZIO nota U.0261328

Ulteriori indicazioni ad interim per la vaccinazione anti SARS-CoV-2 dei familiari/convicenti/caregiver

Con questa nuova circolare in considerazione della disponibilità dei vaccini, la regione Lazio riduce la possibilità di vaccinazione dei familiari caregiver si decide che La vaccinazione dovrà essere garantita ai due caregiver principali dei soggetti con disabilità gravissima come da Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 26 settembre 2016 (GU n. 280 del 30/11/2016) di età inferiore ai 16 anni.

Niente più possibilità di prenotare la vaccinazione per il convivente/caregiver di una persona malata maggiorenne.

 

 

22 MARZO FORUM NAZIONALE

Lettera inviata ieri dal Forum Nazionale dr. Andrea Vecchi con la domanda al Ministro Speranza "se la vaccinazione in queste categorie di persone (in dialisi e trapiantate) abbia la stessa valenza di immunizzazione che viene attesa nelle persone sane".

Il Presidente chiede altresì la gratuità dell'esame per le persone in dialisi e con trapianto su tutto il territorio nazionale.

 

 

22 MARZO DECRETO LEGGE n. 41 - DECRETO SOSTEGNI

"Misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da COVID-19. Gazzetta Ufficiale n. 70 del 22 marzo 2021"

Art. 15.

Misure a sostegno dei lavoratori in condizione di fragilità

1. All’articolo 26, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, sono apportate le seguenti modificazioni: a) al comma 2, al primo periodo, le parole «Fino al 15 ottobre 2020» sono sostituite dalle seguenti: «Fino al 30 giugno 2021, laddove la prestazione lavorativa non possa essere resa in modalità agile ai sensi del comma 2 - bis,» e, dopo il primo periodo è aggiunto il seguente: «I periodi di assenza dal servizio di cui al presente comma non sono computabili ai fini del periodo di comporto e, per i lavoratori in possesso del predetto riconoscimento di disabilità, non rilevano ai fini dell’erogazione delle somme corrisposte dall’INPS, a titolo di indennità di accompagnamento.»;

b) al comma 2 -bis, le parole «16 ottobre e fino al 31 dicembre 2020» sono sostitute dalle seguenti: «16 ottobre 2020 e fino al 30 giugno 2021».

2. All’articolo 1, comma 481, della legge 30 dicembre 2020, n. 178, le parole «28 febbraio 2021» sono sostituite dalle seguenti: «30 giugno 2021».

3. Per il periodo dal 1° marzo 2021 alla data di entrata in vigore del presente decreto si applica la disciplina di cui all’articolo 26, commi 2 e 2 -bis, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, così come modificato al presente articolo.

 

 

21 MARZO REGIONE LAZIO nota del 13 marzo U0229387 come rettificata dalla nota U0230224 del 19 marzo

 

"Vaccinazione anti-SARS-Cov-2/COVID-19. Aggiornamento ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-SARS-Cov-2/COVID-19. Integrazione tabella codici esenzione e introduzione codice C02, C05”

ha recepito il Piano Nazionale delle Vaccinazioni del 10 marzo scorso e la nota del Centro Nazionale Trapianti riguardante le persone in attesa di trapianto e trapiantate d’organo.

Ora le persone interessate potranno prenotarsi o chiamati direttamente dai centri di cura o direttamente seguendo i canali ordinari MMG, ASL, CUP.

Quali sono i codici di esenzione che ci riguardano da vicino e che obbligatoriamente occorrerà avere per prenotare:

050 ESENZIONI PATOLOGIA SOGGETTI IN ATTESA DI TRAPIANTO si può prenotare solo la persona interessata

052.V42.x TRAPIANTO (V42.0 - Rene; V42.1 - Cuore; V42.6 - Polmone; V42.7 - Fegato; V42.8 – Intestino, Pancreas; V42.9 – midollo) si può prenotare solo la persona interessata

C02 Invalidi civili al 100% di invalidità con indennità di accompagnamento. Si può prenotare anche il convicente/caregiver maggiorenne.

C05 Ciechi assoluti o con residuo visivo non superiore ad un decimo ad entrambi gli occhi. Si può prenotare anche il convicente/caregiver maggiorenne.

Per chi è stato già vaccinato dializzato o trapiantato con il codice di esenzione C02 per prenotare il convivente/caregiver maggiorenne deve esclusivamente chiamare il numero 06164161841 e parlare con l’operatore necessari i 2 codici fiscali.

L’appuntamento non verrà dato subito, ma si verrà richiamati dalla ASL di residenza del convivente.

            

U0229387    U 0250224

 

 

19 MARZO REGIONE LAZIO determina G03043

Approvazione del Protocollo di somministrazione e monitoraggio clinico farmaci a base di anticorpi monoclonali neutralizzanti in pazienti con infezione da SARS-CoV-2 e sintomatologia lieve-moderata non-ospedalizzati.

1. POPOLAZIONE TARGET

La popolazione candidabile al trattamento è rappresentata unicamente da soggetti di età >12 anni, positivi per SARS-CoV-2, non ospedalizzati per COVID-19, non in ossigenoterapia per COVID-19, con sintomi di grado lieve-moderato di recente insorgenza preferibilmente entro le 72 ore (e comunque da non oltre 10 giorni) e presenza di almeno uno dei fattori di rischio (o almeno 2 se uno di essi è l’età >65 anni) di seguito elencati.

Tra la popolazione target ci sono persone con:

malattia renale cronica (soggetto cronicamente sottoposto a dialisi peritoneale o emodialisi);

immunodeficienze primitive o secondarie (trapiantati)

 

 

12 MARZO MINISTERO DELLA SALUTE E CENTRO NAZIONALE TRAPIANTI

nota n. 0009639 a firma congiunta con il Direttore del Centro Nazionale Trapianti oggetto: vaccinazione anti Sars-CoV-2/Covid-19: trapiantati

 

Il Piano Vaccini del 10 marzo

 

 

 

 

12 MARZO MINISTERO DELLA SALUTE Vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19

Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19

 

Riportiamo le parti essenziali che ci riguardano.

Ricordiamo che sono le Regioni che devono organizzare la campagna di vaccinazione. Per quanto riguarda la regione Lazio, aspettiamo l'eventuale aggiornamento della circolare dell'8 marzo, riportata nella news precedente

Nella Categoria 1; tabella 1 si chiarisce che le persone in dialisi e i trapiantati d’organo rientrano nella categoria delle persone estremamente vulnerabili, e per quanto riguarda i trapiantati d’organo vanno vaccinati i conviventi e per i minori che non possono ancora essere vaccinati chi fornisce assistenza.

Nella tabella 2 vengono riportati i disabili gravi così come riconosciuti dalle commissioni medico legali (invalidità civile e legge 104) anche in questa categoria possono rientrare i conviventi o in caregiver che prestano l’assistenza continuativa.

Nella categoria 4 troviamo le persone con l’insufficienza renale con età minore a 60 anni riconoscibili in base al codice di esenzione (023)

 

Categoria 1. Elevata fragilità.

Nel definire i gruppi a cui dare priorità nella campagna di vaccinazione si è tenuto conto, anche attraverso un confronto con società scientifiche di riferimento, della particolare fragilità di alcune categorie di cittadini affetti da specifiche patologie valutate come particolarmente critiche in quanto correlate al tasso di letalità associata a COVID-19 per danno d’organo preesistente o compromessa capacità di risposta immunitaria a SARS-CoV-2, definite estremamente vulnerabili (tabella 1) e dei portatori di disabilità gravi ai sensi della legge 104/1992 art.3 comma 3 (tabella 2).

 

ESTRATTO DALLA TABELLA 1

Persone estremamente vulnerabili, intese come persone affette da condizioni che per danno d’organo preesistente, o che in ragione di una compromissione della risposta immunitaria a SARS-CoV-2 hanno un rischio particolarmente elevato di sviluppare forme gravi o letali di Covid-19

AREE DI PATOLOGIA

DEFINIZIONE

Insufficienza renale/patologia renale

Pazienti sottoposti a trattamento dialitico cronico

Trapianto di organo solido e di cellule staminali emopoietiche

Pazienti in lista d’attesa o trapiantati di organo solido.

* Vaccinare anche i conviventi

* * nel caso di minori che rientrano nella definizione di estremamente vulnerabili e che non possono essere vaccinati per mancanza di vaccini indicati per la loro fascia di età, vaccinare i relativi genitori/tutori/affidatari.

 

TABELLA 2 - Disabilità gravi

Disabilità (fisica, sensoriale, intellettiva, psichica)

Disabili gravi ai sensi della legge 104/1992 art.3 comma 3, e familiari conviventi e "caregiver" che forniscono assistenza continuativa in forma gratuita o a contratto.

 

Categoria 4: Le persone con comorbidità di età <60 anni senza quella connotazione di gravità riportata per la fragilità.

La quarta categoria è nuovamente articolata tenendo conto dell’aumentato rischio clinico di persone affette da patologie o situazioni di compromissione immunologica che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe di COVID-19 seppur senza quella connotazione di gravità riportata per le persone fragili. In gran parte, le tipologie di patologie prese in considerazione sono le medesime assunte per le persone estremamente vulnerabili, ma il livello di gravità considerato è inferiore.

 

Tabella 3 Aree di patologia (e relativi codici di esenzione) da considerare per la definizione delle persone con comorbidità, di età inferiore a 60 anni, senza quella connotazione di gravità riportata per l’elevata fragilità

AREE DI PATOLOGIA

Insufficienza renale/patologia renale

 

 

11 MARZO REGIONE LAZIO VACCINAZIONE ANTI COVID FAMILIARI PERSONE IMMUNODEPRESSE NON COMPRESE NELLA NOTA

La regione Lazio con la nota dell’8 marzo scorso “Ulteriori indicazioni ad interim per la vaccinazione anti SARS-CoV-2: disabili gravissimi ai sensi Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali del 26 settembre 2016 (GU n 280 del 30/11/2016)” viene prevista la vaccinazione dei caregiver/convivente principale.

Riferendosi al decreto, ha suddiviso i malati cronici in soggetti fragili, dove sono inserite le persone immunodepresse, e soggetti estremamente vulnerabili elencati nell’art. 3 per i quali si inizia la vaccinazione del familiare/caregiver. La nota riconosce la priorità anche alle persone gravi, qualsiasi patologia con riconoscimento dell’indennità di accompagnamento (codice di esenzione C02) e dell’art. 3 comma 3 della legge 104.

La motivazione di queste suddivisioni è dovuta alla mancanza di vaccini Pfizer, che speriamo sia presto superata.

Per il familiare convivente delle persone immunodepresse non ci sono ancora indicazioni.

Al momento possiamo suggerire ai familiari/conviventi delle persone immunodepresse di seguire i tempi di vaccinazione previsti per la classe di età.

(la nota con il decreto)

 

 

08 MARZO MINISTERO DELLA SALUTE CIRCOLARE 0008811 DGPRE-DGPRE-P

Utilizzo del vaccino COVID-19 VACCINE ASTRAZENECA nei soggetti di età superiore ai 65 anni.

Sulle basi di tali considerazioni, anche in una prospettiva di sanità pubblica connotata da limitata disponibilità di dosi vaccinali e alla luce della necessità di conferire protezione a fasce di soggetti più esposti al rischio di sviluppare patologia grave o addirittura forme fatali di COVID-19, il gruppo di lavoro su SARS-CoV-2 del Consiglio Superiore di Sanità ha espresso parere favorevole a che il vaccino AstraZeneca possa essere somministrato anche ai soggetti di età superiore ai 65 anni.

Tale indicazione non è da intendersi applicabile ai soggetti identificati come estremamente vulnerabili in ragione di condizioni di immunodeficienza, primitiva o secondaria a trattamenti farmacologici o per patologia concomitante che aumenti considerevolmente il rischio di sviluppare forme fatali di COVID-19 (cfr. allegato 3 della nota protocollo 0005079-09/02/2021-DGPRE). In questi soggetti, si conferma l’indicazione a un uso preferenziale dei vaccini a RNA messaggero.

 

 

03 MARZO MINISTERO DELLA SALUTE CIRCOLARE 0008284-DGPRE-DGPRE-P

Vaccinazione dei soggetti che hanno avuto un’infezione da SARS-CoV-2.

La parte che ci riguarda: Alle persone che presentino condizioni di immunodeficienza, primitiva o secondaria a trattamenti farmacologici, non essendo prevedibile la protezione immunologica conferita dall’infezione da SARS-CoV-2 e la durata della stessa, si raccomanda di proseguire con la schedula vaccinale proposta doppia dose di vaccino anti-SARS-CoV-2/COVID-19 nei soggetti con pregressa infezione da SARS-CoV-2 decorsa in maniera sintomatica o asintomatica, purché la vaccinazione venga eseguita ad almeno 3 mesi di distanza dalla documentata infezione e preferibilmente entro i 6 mesi dalla stessa.

 

 

01 MARZO PROROGA DELLA SCADENZA DELLE PATENTI DI GUIDA

Per quanto riguarda le patenti scadute e da rinnovare queste le nuove scadenze:

per circolare in Italia, le patenti di guida italiane con scadenza:

tra 31 gennaio 2020 e 29 settembre 2020 sono valide fino al 29 luglio 2021 (novantesimo giorno successivo alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza sanitaria, attualmente fissata al 30 aprile 2021).

tra 30 settembre 2020 e 30 giugno 2021 sono valide fino a 10 mesi dopo la scadenza normale.

Per circolare negli altri Paesi membri dell’UE le patenti di guida rilasciate in Italia, con scadenza:

tra 1° febbraio 2020 e 31 maggio 2020 sono valide fino a 13 mesi dopo la scadenza normale

tra 1° giugno 2020 e 31 agosto 2020 sono valide fino al 1° luglio 2021

tra 1° settembre 2020 e 30 giugno 2021 sono valide fino 10 mesi dopo la scadenza normale

Infine, se utilizzate come documenti di riconoscimento, le patenti italiane con scadenza tra 31 gennaio 2020 e 29 aprile 2021 sono valide in Italia fino al 30 aprile 2021, all’estero fino alla data di scadenza indicata nel documento.

Per dettagli e per conoscere le proroghe per gli altri documenti di guida (es. CQC): Circolare del Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti del 1° marzo 2021 prot.7203. Proroga dei termini di validità delle abilitazioni alla guida e dei documenti necessari per il loro rilascio o conferma di validità, ai sensi dell’articolo 103 del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18 e successive modificazioni e del Regolamento (UE) 2021/267 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 16 febbraio 2021 cd. “Omnibus II” Con il documento europeo.

 

 

26 FEBBRAIO IL CENTRO NAZIONALE TRAPIANTI CON NOTA 327 RISPONDE ALL'ASSOCIAZIONE SULLE 2 ISCRIZIONI NEI CENTRI TRAPIANTO DI RENE

Le linee guida per la gestione delle liste di attesa e la assegnazione del trapianto di rene da cadavere del 2002 all'articolo 3 recita che ogni paziente può iscriversi i 2 liste una regione e una dove vuole in Italia.

L’interpretazione del CNT, a nostro avviso favorevole a chi deve iscriversi in lista ci dice che di fatto non è obbligatorio iscriversi nella lista di un centro regionale, ma che ci si può iscrivere in 2 liste fuori regione solo per specifici programmi di trapianto di rene che non si effettuano nella regione di residenza.

 

 

18 FEBBRAIO IL FORUM NAZIONALE SCRIVE ALLA REGIONE LAZIO

OGGETTO: Priorità Vaccinazioni cittadini in Lista, Trapiantati e controllo immunologico

Il Dr. Andrea vecchi Presidente del Forum Nazionale delle Associazioni di nefropatici, dializzati, trapiantati d’organo e di volontariato, interviene nuovamente sulle vaccinazioni e scrive ai Presidenti e Assessori alla Sanità di tutte le regioni d’Italia.

Ovviamente la lettera essendo unica può riportare alcune iniziative già prese, come per il Lazio, ma certamente importante per tutti sono le osservazioni sul vaccino e le richieste che condividiamo nel Lazio.

 

 

09 FEBBRAIO LA CONFERENZA STATO REGIONE DA L'INFORMATIVA SUL PIANO NAZIONALE DELLE VACCINAZIONI

La Conferenza Stato Regioni ha reso la sua informativa sul nuovo Piano Nazionale Vaccinazione anti Covid, proposto dal Ministero della Salute, piano che recepisce le osservazioni di alcune associazioni di malati Cronici, tra cui il Forum Nazionale delle Associazioni di nefropatici, dializzati, trapiantati d’organo e di volontariato, inserendo le persone con “Insufficienza Renale Grave”, probabilmente con filtrato inferiore a 60% (fonte FIR) quindi non solo in dialisi, e “trapiantate di organo solido” e conviventi tra le priorità. Nei prossimi giorni ne sapremo di più sull’applicazione.

Il file contiene le lettere del Centro Nazionale Trapianti e della Società Italiana di nefrologia

 

 

21 GENNAIO DECRETO MINISTERO DELLA SALUTE

Indizione della «Giornata per la donazione degli organi», per l’anno 2021 per il 11 aprile

 

 

20 GENNAIO REGIONE LAZIO nota U. 0053057 del 20 gennaio

Comunicazione sospensione nuove somministrazioni vaccino Pfizer

 

 

15 GENNAIO REGIONE LAZIO nota U 0031872 del 14 gennaio

Estensione vaccinazione anti SARS-CoV-2 alle persone in dialisi e trapiantate d'organo

 

chiudi finestra

 

07 GENNAIO 2021 REGIONE LAZIO: RIVALUTAZIONE CONTRIBUTI DIALISI DOMICILIARE

Regione Lazio rivalutazione contributi dialisi domiciliare 2021 

 

Ricordiamo che ai contributi erogati dalle ASL, va aggiunto il Bonus Energia previsto per il disagio fisico previsto dalla normativa nazionale leggi tutto sulla pagina del sito

Solo per l'emodialisi domiciliare il bonus acqua previsto dall'ACEA leggi tutto sulla pagina del sito

 

vai all'archivio news


 

chiudi finestra