Archivio News 2020

home Chi siamo Iscrizione

Come sostenerci e 5 X mille

Contatti  

vai all'archivio news

segui le notizie giornalmente sul profilo facebook dell'associazione

chiudi finestra

 

DAL 24 FEBBRAIO 2020 AD OGGI CORONAVIRUS

"ognuno di noi ha la responsabilità di contenere la situazione"

leggi le normative nazionali e ragionali del Lazio che ci riguardano da vicino

 

 

 

20 FEBBRAIO 2020 IL MODELLO LAZIO, PER UNA SANITA’ PARTECIPATA – PARTICIPATION ACT

 

Con Roberto Costanzi e Leonardo Loche siamo stati presenti e partecipi alla sala Tevere della Presidenza all’evento che nei propositi deve cambiare il rapporto tra Regione e Associazioni di malati.

Ci sentiamo di inviare un ringraziamento alla dottoressa Teresa Petrangolini promotore prima e facilitatore ora che ha ottenuto il risultato, dopo la disponibilità del Presidente Nicola Zingaretti durante l’ultima campagna elettorale.

L’iniziativa è l’attivazione della delibera di Giunta numero 736/2019 "Ruolo e strumenti di partecipazione delle organizzazioni dei cittadini nella programmazione e valutazione dei Servizi Sanitari Regionali. Atto di indirizzo" http://www.malatidireni.it/normelazio.htm

L’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato ha aperto i lavori dell’assemblea All’evento hanno partecipato i rappresentanti di circa 60 associazioni che hanno aderito al ‘Participation Act’ grazie al quale viene istituita una vera e propria Cabina di regia che rappresenta la sede istituzionale per il confronto tra la Regione e le organizzazioni sulle politiche e le iniziative regionali messe in campo. Ed inoltre una volta l’anno si riunirà l’Assemblea delle organizzazioni di tutela dei malati che rappresenta lo strumento di confronto pubblico.

Delle 60 associazioni che hanno partecipato: 17 riguardano malattie oncologiche, 13 le malattie rare, 7 le malattie psichiatriche infantili, 6 le malattie neurologiche, 6 le malattie respiratorie, 4 le malattie autoimmuni e reumatologiche, 3 le malattie renali croniche, 2 le malattie cardiocircolatorie e 2 il diabete e le malattie metaboliche. Che costituiranno dei Gruppi di partecipazione attiva per ogni patologia.

“Con il ‘Participation Act’ intendiamo dare una svolta significativa nella governance del sistema sanitario regionale. Promuoviamo la partecipazione delle organizzazioni di tutela dei malati e dei loro famigliari nella programmazione e valutazione dei servizi sanitari regionali. Questa giornata è un primo passo significativo verso una nuova gestione partecipata della sanità, siamo la prima Regione in Italia ad aver delineato una nuova stagione di partecipazione attraverso la delibera n. 736/2019” –ha detto l’assessore D’Amato.

A Seguire l’intervento del Direttore della Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria che ha indicato i principali indirizzi della programmazione e del percorso di partecipazione delle associazioni di tutela dei malati.

“L’obiettivo è quello di migliorare e implementare il coinvolgimento dell’associazionismo e del volontariato monitorando le politiche regionali in materia sanitaria – ha spiegato Teresa Petrangolini promotore e facilitatore della partecipazione dei cittadini presso Assessorato regionale alla Sanità - Un percorso innovativo che vede insieme Regione, operatori e associazioni nella elaborazione, monitoraggio e valutazione dei percorsi di salute. Una sfida unica nel panorama italiano che vede il protagonismo delle organizzazioni civiche, delle associazioni di malati cronici e rari come modello di sviluppo per una sanità partecipata. Riteniamo fondamentale il ruolo delle associazioni, dei volontari e delle migliaia di cittadini che da oggi potranno avere in questo nuovo modello partecipativo una possibile risposta a bisogni di salute complessi”.

Al termine dell’assemblea si sono riuniti i tavoli tematici per la prima riunione e formalizzazione. Nel tavolo delle Malattie Renali Croniche ne fanno parte l’Associazione Malati di Reni, l’ANED e ANDIP e presto ci auguriamo l’ANTR.

   

 

19 FEBBRAIO 2020 RINNOVO PATENTE TRAPIANTATI D'ORGANO PARERE DEFINITIVO SEDE DI CONSIGLIO DI STATO

 

sezione C, numero provv.: 202000416

REPUBBLICA ITALIANA

Consiglio di Stato

Sezione Consultiva per gli Atti Normativi

Adunanza di Sezione del 30 gennaio 2020

NUMERO AFFARE 00001/2020

OGGETTO:

Ministero delle infrastrutture e dei trasporti

Schema di regolamento recante: "Modifiche all'Appendice II - art. 320 del decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, in materia di idoneità psicofisica per il conseguimento e la conferma di validità della patente di guida da parte di soggetti che hanno subito trapianto di organo". Proposta di regolamento approvata dal Consiglio dei Ministri il 21 ottobre 2019.

 

 

05 FEBBRAIO 2020 ASL ROMA 5 ANCORA SULLA TRUFFA DEI TRASPORTI DA E PER I CENTRI DIALISI

La stampa locale torna sulla vecchia vicenda dei trasporti da e per i centri dialisi nella ASL Roma 5, della quale vi abbiamo informato, questa volta con il supporto della relazione della Procura della Repubblica di Tivoli.

 

 

07 GENNAIO 2020 REGIONE LAZIO: RIVALUTAZIONE CONTRIBUTI DIALISI DOMICILIARE

Regione Lazio rivalutazione contributi dialisi domiciliare 2020 

 

Ricordiamo che ai contributi erogati dalle ASL, va aggiunto il Bonus Energia previsto per il disagio fisico previsto dalla normativa nazionale leggi tutto sulla pagina del sito

Solo per l'emodialisi domiciliare il bonus acqua previsto dall'ACEA leggi tutto sulla pagina del sito

 

vai all'archivio news


 

chiudi finestra